Menu
La filosofia di produzione

"Bel Sit" si trova a mezza costa su una collina a forma di anfiteatro esposta a Sud-Ovest, che dal comune di Castagnole delle Lanze si affaccia sulle Langhe. Nel raggiungerla in certe giornate terse e luminose si può ammirare una cornice di montagne che sembrano proteggerla. A corollarla i suoi 10 ettari di vigneti coltivati a Barbera e 5 ettari a Moscato. Filari regolari su terreni dal colore cangiante a seconda della loro composizione: talvolta bianchi, quindi sabbiosi, calcarei, sprizzanti profumo da trasmettere all'uva, talvolta scuri, imbruniti da un'argilla da domare, pronta a dare carattere e corposità al vino. La loro cura è affidata per la maggior parte ai lavori manuali, che obbligano a conoscere i ceppi uno ad uno. La resa contenuta consente una materia prima di eccellenza. 

I vigneti sono in parte in corso di rinnovamento, avendo oltre 60 anni. La sua cantina di trasformazione si può definire "minimalista". Non esiste nessuna tecnologia al di fuori del controllo della temperatura. Con essa si accompagnano i fenomeni naturali che avvengono nel vino al semplice scopo di preservare la qualità conferitagli dalle uve.

Il ciclo produttivo di tipo tradizionale non prevede alcun tipo di filtrazione e chiarifica ma solo una serie di numerosi travasi fino al naturale illimpidimento del vino. "Bel Sit" propone il primo esempio di vini "raccontati". Essi sono il frutto della memoria di Ezio Rivella che a "Bel Sit" ha vissuto il vigore della sua giovinezza ricca di ricordi.

Scopri i vini di Ezio Rivella

CLICCA SU OGNI VINO PER ANDARE ALLE SCHEDE TECNICHE